Smart Maintenance and Rail Traveller Experience (SMaRTE)

Dal 2017 facciamo parte del consorzio europeo che sta sviluppando, nell'ambito del programma Horizon2020 della Commissione Europea, il progetto Smart Maintenance and Rail Traveller Experience (SMaRTE). Lo scopo del progetto è il miglioramento del sistema ferroviario attraverso l’intervento su aspetti sia tecnico-gestionali e di manutenzione sia “umani” ed esperienziali. Insieme agli altri partner coinvolti nel Work Package 3, ci stiamo occupando di comprendere i bisogni attuali e futuri degli utenti dei servizi ferroviari tramite attività di review della letteratura, ricerca qualitativa e indagine tramite survey. Attraverso un approccio Human-Centred stiamo coinvolgendo nelle attività di indagine sia stakeholder del settore ferroviario (operatori ferroviari, journey planners, rappresentanti di associazioni locali e nazionali dei passeggeri, esperti di settore, etc.), sia passeggeri reali che ogni giorno utilizzano i servizi ferroviari e, più in generale, quelli del trasporto pubblico e privato. L’obiettivo di questo segmento di progetto è la realizzazione della “Smart Journey Vision”, un compendio di raccomandazioni e proposte tecniche per semplificare l’esperienza di viaggio e ridurre lo sforzo cognitivo dei passeggeri durante le sue fasi critiche.

Pilot study for an Italian Human-Centered Design (HCD) Strategy

In occasione del World Congress on Railway Research (tenutosi a Milano dal 29 maggio al 2 giugno 2016), abbiamo presentato il lavoro “Pilot study for an Italian Human-Centred Design (HCD) Strategy” sviluppato insieme a ErgoCert Srl, Bombardier Transportation Italy S.p.A., Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Sapienza Università di Roma.

Abstract:
Current railway Automation & Control Systems allow centralizing the traffic management for a growing number of rail network nodes by using increasingly robust features both for operational and safety interventions. To adequately manage such large set of data it will be necessary to take into account the interaction between Dispatchers and technology. Indeed, a great variety of parallel stimulation (e.g. visual vs. auditory, digital vs. analogical) must be correctly deployed for keeping the operators on adequate situation awareness and safety levels, but also for meeting the desired timeliness and meaningfulness information to passengers. With that in mind, we devised an exploratory study adopting Human Factors and Ergonomics methodologies and tools for the analysis and optimization of cognitive and physical interactions within an Operation Control Center (OCC). Interviews and instrumental measurements (i.e. eye-tracking and motion capture) allowed us to model operators’ interaction with their workstations in different scenarios (e.g. time of the day, traffic loads) and the physical and cognitive outcomes of such interaction (e.g. fragmentation of the information flow, use of the cervical spine). The log file data analysis allowed us to identify peaks that may be suggestive of a periodicity in performance. This finding could be eventually used to check whether the cyclical pattern found reflects the allocation of mental resources. Overall, the present exploratory study served as a basis for devising an innovative Italian railway Human-Centered Design (HCD) vision which could allow defining novel requirements as well as assessment strategies and certification protocols. The activity carried out so far confirmed that an HCD approach can improve operators’ performance and the acceptance of novel technology.

WCRR 2016

Parteciperemo al World Congress on Railway Research (a Milano dal 29 maggio al 2 giugno 2016) dove presenteremo il lavoro "Pilot study for an Italian Human-Centred Design (HCD) Strategy”.

Sale di controllo ferroviario Human-Centred

Su incarico di Bombardier Transportation Italy SpA stiamo portando avanti un progetto R&D innovativo per l’applicazione di metodi (e.g. Human-Centred Design) e strumenti (e.g. Eye-tracking) ergonomici per l’analisi e l’ottimizzazione dell’interazione fisica e cognitiva uomo-macchina-sistema all’interno delle sale di controllo ferroviario.
Questo al fine di realizzare postazioni di lavoro e interfacce grafiche che garantiscano una crescente:

  • Efficacia (e.g. riduzione degli errori).

  • Efficienza (e.g. diminuzione dei tempi di esecuzione delle operazioni).

  • Tutela/benessere del lavoratore e della sicurezza operativa (e.g. stress lavoro-correlato, posture).

  • Accettabilità delle nuove tecnologie (e.g. sistemi di automazione).

Nella conduzione del progetto ci stiamo avvalendo della collaborazione dei partner ErgoCert (Ente di certificazione per l’ergonomia spin-off dell'Università di Udine) e LAFC (Laboratorio di Analisi Funzionale del Comportamento - Università Sapienza).

About

Attraverso la conoscenza delle caratteristiche psico-fisiche degli utenti e lo studio dei loro comportamenti ed esigenze, supportiamo i nostri clienti nello sviluppare prodotti di consumo e professionali, ambienti lavorativi ed extralavorativi e servizi a misura d’uomo, al fine di renderli accessibili, sicuri, usabili e confortevoli.

Sede legale

Ergoproject Srl
Viale XXI Aprile, 15
00162, Roma
P.IVA – C.F. 10620401009
C.S.I.V. 10.000

Sede operativa

Ergoproject Srl
Via Francesco Negri, 53
00154, Roma

info@ergoproject.it

Tel/Fax +39 06 92915 789‬