UX Test MyRun

Abbiamo valutato la qualità dell’interazione cognitiva col prodotto MyRun attraverso dei test di usabilità "task based" svolti con un campione di utenti reali. I partecipanti al test hanno indossato un dispotivo di Eye-tracking che ci ha permesso di registrare l’audio, il punto di vista (POV) e il movimento oculare sovrapposto allo scenario visivo di ogni singola sessione. l'attività di valutazione è stata strutturata in modo da ottenere metriche oggettive (misurate dal nostro team attraverso l'osservazione e/o rilevazione strumentale) e soggettive (attraverso giudizi espressi dagli utenti):

  • Efficacia
  • Efficienza
  • Facilità d'uso
  • Comprensibilità
  • Gradevolezza estetica
  • Utilità percepita
  • Propensione all'acquisto

Smart siti: usabilità per le PA

Il 28 maggio, dalle ore 15 alle 17, durante FORUM PA 2015, parteciperemo al convegno "Smart siti: strumenti e metodi dell'usabilità per le PA web". Presenteremo le linee guida per l’inserimento della progettazione orientata all’utente (Human-Centred Design) all’interno dei capitolati di gara dei servizi web delle Pubbliche Amministrazioni. Attività, questa, svolta in seno al GLU (Gruppo di Lavoro per l’Usabilità) del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Trattore sicuro: guida pratica su salute e sicurezza

All’interno del progetto “INTRAC - Integrazione tra gli aspetti ergonomici e di sicurezza in trattori e macchine agricole” abbiamo coordinato la redazione dei testi (a cura degli enti ENAMA e CRA-ING) e curato il progetto grafico della pubblicazione "Trattore sicuro”: un manuale su salute e sicurezza alla guida di una macchina agricola, realizzato tramite un approccio partecipativo. I lavoratori del settore agricolo sono stati coinvolti per delineare le tematiche, le scelte grafiche e il layout di stampa più adatti per il contesto.

Manuale “Usability Evaluation 2.0"

Abbiamo curato la prima edizione del manuale “Usability Evaluation 2.0 - Una descrizione (s)oggettiva dell’usabilità” di Francesco Di Nocera. Nel testo l'autore presenta il questionario Usability Evaluation 2.0 (Us.E. 2.0) da lui ideato per monitorare l’usabilità percepita di siti web, attraverso tre dimensioni: maneggevolezza, soddisfazione e attrattiva.

Introducing a HCD approach in the development of a health and safety publication for tractor operators

Abbiamo presentato durante lo Human Factors and Ergonomics Society Europe Chapter 2013 Annual Conference il poster "Introducing a HCD approach in the development of a health and safety publication for tractor operatore” che presenta l’applicazione di un approccio Human-Centred Design (HCD) per la realizzazione di una pubblicazione su salute e sicurezza nel settore agricolo. L'attività si inserisce all’interno del progetto INTRAC coordinato dal CRA-ING e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Abstract
Part of the research project “INTRAC – Integration of safety elements with Ergonomics in the design of agricultural machinery”, funded by the Italian Ministry of Agriculture, was aimed at devising a health and safety handbook focused on use and maintenance of tractors, adopting a Human-Centred Design (HCD) approach. The designed publication was aimed at increasing the effectiveness of the information that is delivered to users on injuries/ accidents prevention and management. Through the HCD approach, it was applied a Participatory Ergonomics (PE) strategy for involving users in outlining topics, graphic design and printing layout most suitable to the agricultural environment. Preliminary results have already highlighted a remarkable gap between the defined operators’ requirements and the available publications on this topic. The next step will be to perform iterative tests on real-scale prototypes aimed at verifying the usability of this new publication. This part of the INTRAC project attempts to encourage the HCD process adoption in publishing, thus demonstrating how designing handbooks based on users’ inputs and requirements can contribute to the development of a safety culture.

Infografica eGLU 1.0

Come componente del "Gruppo di Lavoro per l'Usabilità" (GLU), istituito dal Dipartimento della Funzione Pubblica, abbiamo ideato e realizzato l'infografica del protocollo eGLU 1.0 per l'individuazione delle criticità di navigazione e interazione degli utenti con i siti delle PA.

Medico a bordo

Abbiamo curato l’usabilità e la semplificazione dei contenuti del prontuario per le emergenze mediche in mare "PAN-PAN, medico a bordo” (Edizioni PAN-PAN) attraverso l'analisi del contesto di riferimento, la valutazione partecipativa del livello di familiarità dei termini utilizzati e test di usabilità. I contenuti, la grafica e l’organizzazione delle schede sono state ideate in modo da rendere l'impaginato comprensibile, di facile consultazione e efficace nella risoluzione delle problematiche medico-sanitarie. I testi, caratterizzati da una terminologia di uso comune con il rigore dato dalla supervisione di medici specializzati, sono stati redatti per una facile comprensione da parte di un ampia fascia di utenti. Pensato per intervenire in tempo reale, il manuale è pensato anche per approfondire le proprie conoscenze attraverso una parte informativa e formativa sulle tecniche mediche, la composizione della cassetta di pronto soccorso, le buone regole di prevenzione, le procedure di chiamata radio e le responsabilità a bordo.
Del manuale esiste anche una versione per iPad in lingua inglese e italiana.

Perché conviene investire in usabilità

Nell’articolo, scritto insieme con Francesco Di Nocera e Lucio Lamberti, viene definito il ROI (Return On Investment) dell’usabilità spiegando come può diventare un punto di forza dell’e-Government così come già avvenuto nell’ambito del commercio on-line. Infatti, se nell’e-commerce gli interventi su Usabilità e UX (User Experience) permettono di aumentare i ricavi, nell’e-Government consentono di risparmiare accelerando il processo di dematerializzazione delle PA. L'articolo è inserito all'interno del mensile "diritto e pratica amministrativa" de Il Sole24Ore di gennaio 2014 dedicato al tema "PA: siti web facili e semplici da navigare".

Protocollo eGLU 2.0: Test di usabilità semplificati per i siti web delle PA

Il "Gruppo di Lavoro per l'Usabilità" (GLU), istituito dal Dipartimento della Funzione Pubblica, di cui facciamo parte, ha pubblicato la seconda edizione del protocollo eGLU per l'individuazione delle criticità di navigazione e interazione degli utenti con i siti web delle PA (ISBN 978-88-98826-01-8). Il protocollo si propone di guidare coloro che lavorano nelle redazioni dei siti istituzionali e tematici di tutte le Pubbliche Amministrazioni all’utilizzo di alcune tecniche di base per la valutazione dell’usabilità. Nella prima parte, si presenta operativamente come preparare, condurre ed analizzare un test di usabilità semplificato, a basso costo, qualitativo (senza alcun valore statistico). Mentre nella seconda, si riportano alcune tecniche avanzate di progettazione e valutazione alternative e/o complementari a quelle della prima parte. eGLU 2.0, inoltre, specifica il rapporto tra i sopracitati test di usabilità semplificati e le valutazioni/test di usabilità e User experience svolti da professionisti.

Atti del IX Congresso della SIE "Ergonomia: valore sociale e sostenibilità"

All'interno degli atti del IX Congresso della SIE (Società Italiana di Ergonomia) "Ergonomia: valore sociale e sostenibilità” sono presenti due nostri Paper:

  • Applicazione della metodologia User-Centred Design (UCD) a prodotti editoriali per una "Manualistica Usabile” - Presentazione del case study relativo al progetto di verifica ed implementazione dell'usabilità della pubblicazione “PAN-PAN, medico a bordo” (Testo a cura di Umberto Verna, PAN-PAN Edizioni, 2009).
  • Analisi e implementazione ergonomica del Servizio Disabilità dell'Università "Tor Vergata” - Presentazione dei risultati della ricerca/intervento, svolta per conto del Servizio Disabilità dell'Università “Tor Vergata” di Roma, per analizzare e migliorare le prestazioni erogate all'utenza dal Servizio Disabilità dell’Ateneo.

About

Attraverso la conoscenza delle caratteristiche psico-fisiche degli utenti e lo studio dei loro comportamenti ed esigenze, supportiamo i nostri clienti nello sviluppare prodotti di consumo e professionali, ambienti lavorativi ed extralavorativi e servizi a misura d’uomo, al fine di renderli accessibili, sicuri, usabili e confortevoli.

Sede legale

Ergoproject Srl
Viale XXI Aprile, 15
00162, Roma
P.IVA – C.F. 10620401009
C.S.I.V. 10.000

Sede operativa

Ergoproject Srl
Via Francesco Negri, 53
00154, Roma

info@ergoproject.it

Tel/Fax +39 06 92915 789‬