Pilot study for an Italian Human-Centered Design (HCD) Strategy

In occasione del World Congress on Railway Research (tenutosi a Milano dal 29 maggio al 2 giugno 2016), abbiamo presentato il lavoro “Pilot study for an Italian Human-Centred Design (HCD) Strategy” sviluppato insieme a ErgoCert Srl, Bombardier Transportation Italy S.p.A., Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Sapienza Università di Roma.

Abstract:
Current railway Automation & Control Systems allow centralizing the traffic management for a growing number of rail network nodes by using increasingly robust features both for operational and safety interventions. To adequately manage such large set of data it will be necessary to take into account the interaction between Dispatchers and technology. Indeed, a great variety of parallel stimulation (e.g. visual vs. auditory, digital vs. analogical) must be correctly deployed for keeping the operators on adequate situation awareness and safety levels, but also for meeting the desired timeliness and meaningfulness information to passengers. With that in mind, we devised an exploratory study adopting Human Factors and Ergonomics methodologies and tools for the analysis and optimization of cognitive and physical interactions within an Operation Control Center (OCC). Interviews and instrumental measurements (i.e. eye-tracking and motion capture) allowed us to model operators’ interaction with their workstations in different scenarios (e.g. time of the day, traffic loads) and the physical and cognitive outcomes of such interaction (e.g. fragmentation of the information flow, use of the cervical spine). The log file data analysis allowed us to identify peaks that may be suggestive of a periodicity in performance. This finding could be eventually used to check whether the cyclical pattern found reflects the allocation of mental resources. Overall, the present exploratory study served as a basis for devising an innovative Italian railway Human-Centered Design (HCD) vision which could allow defining novel requirements as well as assessment strategies and certification protocols. The activity carried out so far confirmed that an HCD approach can improve operators’ performance and the acceptance of novel technology.

Pubblicate le Linee guida Appalti HCD

Pubblicata la versione Beta 0.1 delle "Linee guida Appalti web Human-Centred Design (HCD): come realizzare, nelle PA, capitolati tecnici di gara che comprendano una progettazione orientata all’utente” frutto del nostro contributo 2014-15 al Gruppo di Lavoro per l'Usabilità (GLU) del Dipartimento della Funzione Pubblica.

WCRR 2016

Parteciperemo al World Congress on Railway Research (a Milano dal 29 maggio al 2 giugno 2016) dove presenteremo il lavoro "Pilot study for an Italian Human-Centred Design (HCD) Strategy”.

Midterm Conference MONALISA 2.0

Il 4 e il 5 novembre parteciperemo alla Midterm Conference di Barcellona del progetto europeo Monalisa 2.0 per presentare le attività concluse e i risultati finora raggiunti all’interno della Sub-Activity 3.1: il cui obiettivo è quello di sviluppare un applicativo (ICT Tool), fondato su logiche di psicologia comportamentale (Behaviour Analysis), per il miglioramento degli aspetti connessi alla salute e sicurezza dei lavoratori a bordo nave.

Sale di controllo ferroviario Human-Centred

Su incarico di Bombardier Transportation Italy SpA stiamo portando avanti un progetto R&D innovativo per l’applicazione di metodi (e.g. Human-Centred Design) e strumenti (e.g. Eye-tracking) ergonomici per l’analisi e l’ottimizzazione dell’interazione fisica e cognitiva uomo-macchina-sistema all’interno delle sale di controllo ferroviario.
Questo al fine di realizzare postazioni di lavoro e interfacce grafiche che garantiscano una crescente:

  • Efficacia (e.g. riduzione degli errori).

  • Efficienza (e.g. diminuzione dei tempi di esecuzione delle operazioni).

  • Tutela/benessere del lavoratore e della sicurezza operativa (e.g. stress lavoro-correlato, posture).

  • Accettabilità delle nuove tecnologie (e.g. sistemi di automazione).

Nella conduzione del progetto ci stiamo avvalendo della collaborazione dei partner ErgoCert (Ente di certificazione per l’ergonomia spin-off dell'Università di Udine) e LAFC (Laboratorio di Analisi Funzionale del Comportamento - Università Sapienza).

Introducing a HCD approach in the development of a health and safety publication for tractor operators

Abbiamo presentato durante lo Human Factors and Ergonomics Society Europe Chapter 2013 Annual Conference il poster "Introducing a HCD approach in the development of a health and safety publication for tractor operatore” che presenta l’applicazione di un approccio Human-Centred Design (HCD) per la realizzazione di una pubblicazione su salute e sicurezza nel settore agricolo. L'attività si inserisce all’interno del progetto INTRAC coordinato dal CRA-ING e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Abstract
Part of the research project “INTRAC – Integration of safety elements with Ergonomics in the design of agricultural machinery”, funded by the Italian Ministry of Agriculture, was aimed at devising a health and safety handbook focused on use and maintenance of tractors, adopting a Human-Centred Design (HCD) approach. The designed publication was aimed at increasing the effectiveness of the information that is delivered to users on injuries/ accidents prevention and management. Through the HCD approach, it was applied a Participatory Ergonomics (PE) strategy for involving users in outlining topics, graphic design and printing layout most suitable to the agricultural environment. Preliminary results have already highlighted a remarkable gap between the defined operators’ requirements and the available publications on this topic. The next step will be to perform iterative tests on real-scale prototypes aimed at verifying the usability of this new publication. This part of the INTRAC project attempts to encourage the HCD process adoption in publishing, thus demonstrating how designing handbooks based on users’ inputs and requirements can contribute to the development of a safety culture.

Monalisa 2.0 - securing the chain by intelligence at sea

Siamo uno dei 39 partner che stanno sviluppando il progetto europeo Monalisa 2.0 che si propone di supportare lo sviluppo del trasporto marittimo all’interno dell’Unione Europea introducendo misure in grado di migliorarne la sicurezza, l’efficienza e la sostenibilità, in accordo con le normative europee già esistenti in tema. Tale obiettivo si esplica attraverso lo sviluppo, l’introduzione e la diffusione di servizi innovativi di e-navigation per il settore marittimo. Noi partecipiamo alla Sub-Activity 3.1, il cui obiettivo è quello di sviluppare, attraverso un approccio Human-Centred Design (HCD), un applicativo (ICT Tool) fondato su logiche di psicologia comportamentale (Behaviour Analysis) per il miglioramento degli aspetti connessi alla salute e sicurezza a bordo nave. L’approccio HCD avrà come priorità la verifica dell’applicabilità di questa nuova soluzione all’ambito marittimo e la sua accettabilità da parte degli operatori del settore.

Copia_di_MonaLisa_header_logo.png

About

Attraverso la conoscenza delle caratteristiche psico-fisiche degli utenti e lo studio dei loro comportamenti ed esigenze, supportiamo i nostri clienti nello sviluppare prodotti di consumo e professionali, ambienti lavorativi ed extralavorativi e servizi a misura d’uomo, al fine di renderli accessibili, sicuri, usabili e confortevoli.

Sede legale

Ergoproject Srl
Viale XXI Aprile, 15
00162, Roma
P.IVA – C.F. 10620401009
C.S.I.V. 10.000

Sede operativa

Ergoproject Srl
Via Francesco Negri, 53
00154, Roma

info@ergoproject.it

Tel/Fax +39 06 92915 789‬